Nuovi dati rivelano cifre sorprendenti.

Secondo un nuovo rapporto, i contratti per le patate dell’UE sono ora più alti del 20-30% a causa dell’aumento dei costi di produzione.

I costi più elevati pesano sui margini di profitto dei coltivatori e portano i costi di coltivazione e stoccaggio a livelli insostenibili, secondo un recente rapporto di Mintec Global , un fornitore indipendente di dati sui prezzi delle materie prime globali e informazioni di mercato per l’industria alimentare. Anche i costi di stoccaggio e asciugatura sono aumentati in modo significativo a causa dei maggiori costi dell’elettricità anno su anno. Ciò ha portato alcuni coltivatori a vendere le forniture all’inizio della stagione per combattere i costi di essiccazione e stoccaggio più elevati.

Nella stagione 2022/23, la domanda di forniture di imballaggi a pagamento è stata ridotta poiché molti supermercati hanno contratto una percentuale maggiore del loro fabbisogno per limitare l’esposizione ai prezzi volatili delle patate. Pertanto, fattori trainanti significativi, inclusi costi di input più elevati, non si sono pienamente riflessi in prezzi al dettaglio più elevati.

I prezzi dei contratti, che sono stati, nel complesso, finalizzati alla fine dello scorso anno, sono aumentati dal 20% al 30% in tutta l’UE per la campagna di commercializzazione 2023/24 per tenere conto di ciò, il che potrebbe potenzialmente tradursi in prezzi al dettaglio più elevati quando il raccolto 2023 viene raccolto.

Fonte:  www.mintecglobal.com

19 gennaio 2023

https://www.potatoreview.com/news/contracts-up-to-30-higher-in-eu-as-production-costs-hit/