Il clima freddo e umido che ha interessato l’Australia orientale ha avuto impatto sulla produzione di patate, provocando ritardi nella semina e nella preparazione. A novembre, alcuni professionisti avevano ventilato l’ipotesi di una “pessima stagione” che avrebbe potuto compromettere l’approvvigionamento di patate. In particolare la fornitura di prodotti a base di patate surgelate. A dicembre, i supermercati Coles hanno imposto un limite di acquisto di due sacchetti di patatine surgelate per un periodo indefinito a causa delle gravi inondazioni che avevano colpito la costa orientale dell’Australia. Dopo le festività, la situazione è peggiorata e la carenza di patatine surgelate si ripercuote sul settore della ristorazione, con il timore che le scorte si esauriscano nel mese di gennaio.  In base ai dati AUSVEG, nella stagione 2020/21 l’Australia aveva prodotto 1.458.991 tonnellate di patate. Le principali zone di produzione sono NSW, Victoria, Queensland, Western Australia, South Australia e Tasmania.    Fonte: 1news.co.nz, 3aw.com.au, bloomberg.com, wionews.com, ausveg.com.au

La carenza di patatine fritte surgelate sta colpendo i professionisti della ristorazione, preoccupati che le scorte si esauriscano a gennaio (foto: foodbev.com)

https://www.fructidor.it/newsdetail.aspx?idn=63675&utm_source=newsletter&utm_medium=email